Vai al Contenuto - Sitemap
Scuola media

I NOSTRI GRANDI PROGETTI

ORA DI FUTURO

Impegno, motivazione, interesse e una buona dose di creatività sono gli ingredienti principali che hanno permesso a due classi delle Scuole Primarie dell’Istituto Comprensivo Perugia 12, guidato dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Simona Ferretti, di entrare a far parte della rosa dei vincitori del Concorso Nazionale “Ora di Futuro”. Il progetto, promosso da Generali Italia e The Human Safety Net (un movimento globale i cui programmi si prefiggono come obiettivo comune quello di liberare il potenziale umano ispirando le persone ad aiutarsi reciprocamente) attraverso un percorso didattico ludico-interattivo, si pone l’obiettivo di insegnare ai bambini ad operare scelte responsabili su ambiente, salute, benessere e risparmio, fornendo loro strumenti adeguati per affrontare il mondo. È attraverso la produzione di elaborati grafici originali e d’impatto aventi come tema “Come i bambini immaginano il futuro” che gli alunni, al termine del percorso progettuale, hanno ottenuto come premio due “Lavagne Interattive Multimediali” (LIM) di ultima generazione, strumenti imprescindibili per una didattica innovativa a cui l’Istituto Comprensivo Perugia 12 è costantemente rivolto.Inoltre, una delle due classi vincitrici, insieme ad altre otto in tutta Italia, avrà l'opportunità di "incontrare le istituzioni" in un viaggio a Roma presso la sede del Senato, alla presenza del Presidente Maria Elisabetta Casellati.

"SIAMOINRETE"

Si è appena concluso con grande soddisfazione il progetto “siamoinrete”, finanziato interamente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per il quale il nostro Istituto ha avuto eccellente riconoscimento di scuola aderente alle iniziative che ogni anno la Fondazione divulga alle scuole.

Grande è stato l’impegno da parte di tutto il personale che ha collaborato fattivamente e con sentita motivazione con gli esperti coinvolti nel progetto ai quali esprimiamo un sentito ringraziamento.

E’ doveroso altresì dimostrare al dott. Luciano Losardo, non solo grande apprezzamento quale progettista e coordinatore, ma anche un encomio particolare per aver condotto ogni fase organizzativa e pratica tale da mettere nelle condizioni migliori alunni, docenti, genitori e tutto il personale della scuola per una reale partecipazione.

PROGETTO LEGALITA'

Promuovere la cultura della legalità ed educare alla cittadinanza responsabile non aiuta solo a comprendere come l'organizzazione della vita personale e sociale si fondi su un sistema ben definito di relazioni giuridiche, ma sviluppa soprattutto la consapevolezza che valori imprescindibili come dignità, libertà, solidarietà, sicurezza vanno costantemente perseguiti, voluti e,protetti. E’ da queste premesse che la Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Perugia 12, dott.ssa Simona Ferretti ha fortemente voluto la realizzazione di un Progetto “a quattro mani” che ha coinvolto attivamente i ragazzi delle classi terze della Scuola Secondaria di Primo Grado “A.Volumnio”di Ponte San Giovanni e gli studenti dell’IISS “E.Ascione” di Palermo. Tale iniziativa è stata immediatamente raccolta dalla Dirigente Scolastica, dott.ssa Rosaria Inguanta dell’IIS di Palermo, da anni impegnata in attività di sensibilizzazione dei ragazzi sui temi legati alla mafia e al rispetto delle regole. Il Progetto dal titolo “Tra il verde e l’azzurro…sulle ali della legalità” ha previsto moltissime attività: uno spettacolo teatrale su temi inerenti il rispetto delle regole, un momento di Debate nel quale confrontarsi sul tema della legalità, la realizzazione di pannelli raffiguranti personaggi rappresentativi della lotta alle mafie, l’esibizione del “Coro d’Istituto” e un lavoro sul rispetto delle regole nello sport. Gli studenti  dell’Istituto Comprensivo Perugia 12 hanno avuto anche la splendida opportunità di fare un viaggio a Palermo della durata di quattro giorni dove hanno potuto incontrare i docenti e i ragazzi dell’ “Ascione” i quali hanno sapientemente guidato gli alunni nei luoghi teatro dei fatti di cronaca più significativi.  L’esperienza progettuale ha permesso così agli studenti di comprendere a fondo che educare alla legalità vuol dire in primo luogo praticarla: le regole non devono risultare come puri comportamenti obbligatori, ma essere condivise con consapevolezza e partecipazione. 
Come fa notare la Dirigente Scolastica Ferretti, la stessa educazione alla legalità si collega non solo alle tematiche di  cittadinanza attiva e democratica (contenute nel proprio Atto di Indirizzo) ma si intreccia ad altri concetti  quali la pace, l'intercultura e la tutela dell'ambiente, obiettivi prioritari espressi nel PTOF triennale di un Istituto, quello del Comprensivo 12, in costante crescita ed evoluzione, aperto costantemente al territorio e ad ogni opportunità di innovazione. 

Tutte le News